1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Città di Moncalieri - Vai alla pagina iniziale
Città di Moncalieri - Testata per la stampa
Mappa del sito
 

Contenuto della pagina

IMU

IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA - Saldo 2014

 
 
N.
CASISTICA DEGLI IMMOBILI
ALIQUOTA (per cento)
DETRAZIONE
1
Abitazione principale (categoria catastale A1 - A8 - A9) e una pertinenza per categoria (C2 - C6 - C7)
0,6
€ 200,00
2
Abitazione posseduta a titolo di proprietà o usufrutto da anziano o disabile che acquisisce la residenza in istituto di ricovero o sanitario, a condizione che la stessa non risulti locata. (categoria catastale A1 - A8 - A9)
0,6
€ 200,00
3
Abitazione e relative pertinenze del coniuge assegnatario dell'ex casa coniugale, a seguito di provvedimento si separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio (categoria catastale A1 - A8 - A9)
0,6
€ 200,00
4
Fabbricati rurali ad uso strumentale
ESENTE
ESENTE
5
Terreni agricoli
1,04
NESSUNA
6
Unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale dei soci assegnatari
ESENTE
ESENTE
7
Immobili locati a titolo di abitazione principale sulla base di contratti tipo concordati fra le organizzazioni dei proprietari e dei conduttori
0,6
NESSUNA
8
Immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D
1,04 di cui:

0,76 Stato
0,28 Comune
NESSUNA
9
ALIQUOTA ORDINARIA - L. 214/2011, all'art. 13 comma 6
(da applicare per gli altri immobili e le aree fabbricabili)
1,04
NESSUNA
10
Immobili concessi in uso gratuito a parenti di 1° grado in linea retta
0,76
NESSUNA
 
 

Ai sensi dell'art 3 comma 1 lettera C del vigente Regolamento di Disciplina dell'Imposta Municipale Propria (IUC) alle unità immobiliari e relative pertinenze nella misura di una per categoria catastale (C2, C6, C7) concesse in comodato d'uso dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il 1° grado che la utilizzano come abitazione principale è applicata l'aliquota dello 0,76 punti percentuali (7,6 per 1000). In caso di più unità immobiliari l'aliquota agevolata può essere applicata ad un'unica unità immobiliare.
 
 

Il contribuente interessato alla fattispecie deve darne comunicazione, utilizzando apposito modello predisposto dal comune, entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione IMU (30 giugno dell'anno successivo)..
 
 
 

Calcolo on-line

accesso libero

Servizi on line: Calcolo Imu

 
.
 
 

Con proprio atto n. 253 del 07/07/2014 la Giunta Comunale ha deliberato la non applicazione delle sanzioni qualora i versamenti relativi all'acconto 2014 avvengano entro il 16/07/2014.

 
 

Modalità di pagamento

Il versamento dell'imposta dovrà essere effettuato entro il 16 giugno 2014.

Il versamento va effettuato utilizzando esclusivamente il Modello F24 reperibile presso gli istituti di credito, gli uffici postali e il concessionario della riscossione.

Il codice comune corrispondente al Comune di Moncalieri è F335.

I codici da utilizzare ai fini del pagamento dell'Imu e da indicare nel modello F24 nella colonna "Codice Tributo" sono

 
Tipologia immobile
Codice Tributo
COMUNE
Codice Tributo
STATO
Abitazione Principale e relative Pertinenze
(categoria catastale A1- A8- A9)
3912
-
Fabbricati rurali ad uso strumentale
3913
-
Terreni agricoli
3914
-
Aree fabbricabili
3916
-
Altri fabbricati
3918
-
Immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D
3930
3925
 
 
 

ATTENZIONE

I moltiplicatori da applicare per l'Imu 2014 sono:

 
CATEGORIA
DESCRIZIONE
MOLTIPLICATORE
A (da A1 a A9)
Immobili adibiti ad abitazione
160
C2 - C6- C7
Magazzini - Box - Tettoie
160
B - C3 - C4 - C5
Collegi - Scuole - Cappelle - Laboratori Artigiani - Fabbricati e locali per esercizi sportivi -
140
A10 - D5
Uffici - Banche ed Assicurazioni
80
D (tranne D5)
Capannoni industriali - Alberghi - Teatri - Altri fabbricati commerciali
65
C1
Negozi
55
-
Terreni agricoli
135
-
Terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti
75
 
 
 

Casistica per presentazione dichiarazione

La dichiarazione va presentata solo quando le modifiche che determinano un diverso importo dell'imposta dovuta sono relative
a riduzioni d'imposta e nei casi in cui tali variazioni non sono immediatamente acquisibili da parte dei comuni attraverso la consultazione della banca dati catastale. La soppressione dell'obbligo dichiarativo discende dall'effettiva operatività del sistema di circolazione e fruizione dei dati catastali, accertata con provvedimento 18/12/2007 del Territorio. Grazie all'interscambio
informativo, infatti, gli enti locali possono direttamente accedere ai dati relativi agli immobili in essi situati, contenuti negli archivi informatici del Catasto.

In pratica, la dichiarazione IMU non deve essere presentata quando gli elementi rilevanti ai fini dell'imposta dipendono da atti per i quali sono applicabili le procedure telematiche attraverso il modello unico informatico (MUI). Si tratta del modello  tramite il quale i notai effettuano la registrazione, la trascrizione, l'iscrizione e l'annotazione nei registri immobiliari, nonché la voltura catastale di atti relativi a diritti sugli immobili.

Viceversa, la dichiarazione deve essere presentata:
- per gli immobili che godono di una riduzione dell'imposta (come nel caso dei fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati, o dei terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti o da imprenditori agricoli). Le riduzioni vanno dichiarate sia quando si acquista che quando si perde il relativo diritto; 
- per gli immobili che sono stati oggetto di atti per i quali non è stato utilizzato il MUI; 
- quando il Comune non può acquisire dalla banca dati catastale le informazioni necessarie ai fini del pagamento dell'imposta:
1) l'immobile è stato oggetto di locazione finanziaria o di un atto di concessione amministrativa su aree demaniali; 
2) l'atto ha riguardato un'area fabbricabile, a meno che il valore in comune commercio dell'area alienata non sia mutato rispetto a quello dichiarato in precedenza; 
3) il terreno agricolo è divenuto area fabbricabile o viceversa; 
4) l'area è divenuta edificabile in seguito alla demolizione del fabbricato; 
5) l'immobile ha perso o acquisito il diritto all'esenzione o all'esclusione dall'IMU; 
6) l'immobile ha perso o acquisito la caratteristica della ruralità;
7) l'immobile è di interesse storico o artistico; 
8) l'immobile è stato oggetto di vendita all'asta giudiziaria, nell'ambito di procedure di fallimento o di liquidazione coatta amministrativa, ecc. 


Il D.L. 31 agosto 2013 n.102 convertito nella L.28 ottobre 2013 n.124 avente ad oggetto "Disposizioni urgenti in materia di Imu, di altra fiscalità immobiliare, di sostegno alle politiche abitative e di finanza locale", nonchè la legge 27/12/2013 n. 147 (legge di stabilità per l'anno 2014) hanno inoltre subordinato l'esenzione, a pena di decadenza, dal pagamento dell'Imu per l'annualità in corso (art.2 comma 5 bis) alla presentazione, entro il termine del 30 giugno, della dichiarazione con la quale si attesta il possesso dei requisiti e si indicano gli identificativi catastali  degli immobili ai quali il beneficio si applica relativamente alle seguenti fattispecie:

1) fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, fintantoché permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati (beni merce);
2) fabbricati appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari;
3) fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali come definiti dal D.M.delle infrastrutture 22/04/2008;
4) unità immobiliare, purchè non censita nelle categorie catastali A1 - A8 - A9, adibita ad abitazione principale e relative pertinenze, posseduti e non concessi in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze Amate e
alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, e, fatto salvo quanto previsto dall'articolo 28, comma 1, del decreto legislativo 19 maggio 2000, n. 139, dal personale appartenente alla carriera prefettizia.
 

 
 
 

Normativa

 

Pubblicato all'albo pretorio il 04/09/2013.

 
 

Modulistica

 
 
 
 
 
 
 

Per informazioni

Ufficio Tributi - Vicolo A. Cotta 2- Moncalieri
tel 011/6401239-303 -336-337- 379 -380
Orari apertura pubblico: dal lunedì al venerdi' 8.30 - 12.15 - Lunedì e mercoledì 14.30 - 16.00  

 
 
.

Menu di sezione