1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Rinnovo delle concessioni di posteggio per l'esercizio del commercio su aree pubbliche

 

Con riferimento alle Linee Guida di cui alla Deliberazione della Giunta Regionale 14 dicembre 2020, n. 1-2555 "Approvazione delle indicazioni regionali relative alle modalitÓ procedimentali per il rinnovo delle concessioni di posteggio per l'esercizio del commercio su area pubblica in scadenza al 31 dicembre 2020", si comunica che il Servizio AttivitÓ Economiche con la determinazione n. 2494 del 22.12.2020 ha avviato d'ufficio il procedimento di rinnovo dodecennale delle concessioni di posteggio su area pubblica in scadenza al 31.12.2020.

Come previsto dalla normativa vigente, il procedimento di verifica da parte dell'ufficio durerÓ sei mesi (fino al 30 giugno 2021), salvo sospensione o interruzione dei termini nei casi previsti dalla legge.La verifica consisterÓ nel controllo del mantenimento dei requisiti soggettivi di onorabilitÓ e professionali, verifica della regolaritÓ del DURC, iscrizione ai registri camerali quale impresa attiva per l'attivitÓ di commercio su area pubblica, ove non sussistano gravi e comprovate cause di impedimento temporaneo all'esercizio dell'attivitÓ.Il mancato possesso dei suddetti requisiti comporterÓ l'impossibilitÓ di rinnovo della concessione del posteggio e dell'autorizzazione commerciale, con conseguente automatica revoca della concessione, pertanto si invitano gli interessati a verificare il possesso dei suddetti requisiti e/o alla relativa regolarizzazione.In caso di sussistenza dei suddetti requisiti la concessione sarÓ rinnovata d'ufficio fino al 31/12/2032.

Leggere con attenzione il testo integrale dell'avviso, gli allegati e la determinazione di approvazione dell'avviso, pubblicati in calce alla pagina.

N.B. Nelle more della conclusione delle procedure amministrative di verifica dei requisiti, le concessioni si intendono prorogate per il periodo a ci˛ strettamente funzionale e comunque non oltre il 30 giugno 2021.