1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Voto assistito e voto domiciliare

Per il  rilascio di certificati medici agli  elettori con infermità, i cittadini interessati possono rivolgersi fin d'ora al Servizio di Medicina legale dell'ASL TO5 - Via San Giorgio 17/B - Chieri (TO) - telefono 011/94293662 - 4 - 9 dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle 14.00 alle 15.30.
 
Nei giorni di sabato 3 e domenica 4 marzo il servizio sarà assicurato dal medico della S.C. di Medicina Legale in pronta disponibilità esclusivamente per il rilascio di questi certificati contattando il centralino dell'ospedale Santa Croce di Moncalieri al numero 01169301 dalle ore 10.00 alle ore 12.00.

Per eventuali chiarimenti e informazioni è possibile rivolgersi in ore d'ufficio alla S.C. di Medicina Legale sede di Chieri al numero 01194293662 / 4 / 9.

 
 
Voto assisitito

Gli elettori con infermità, in particolare :

i ciechi
gli amputati delle mani 
gli affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità 

possono essere accompagnati all'interno della cabina elettorale ed esprimere il voto con l'assistenza di un elettore della propria famiglia, o, in mancanza del familiare, di un altro elettore liberamente scelto, purché iscritto nelle liste elettorali di un qualsiasi Comune della Repubblica.
In tal caso, gli elettori, dovranno presentarsi al seggio muniti, oltre che della tessera elettorale e di un documento di riconoscimento valido, anche di un certificato medico rilasciato dai medici appartenenti al Servizio di Medicina legale dell'ASL TO5 -
Detto certificato dove attestare che l'infermità fisica impedisce all'elettorale di esprimere il voto senza l'aiuto di un altro elettore.

N.B.: Coloro i quali siano in possesso del libretto nominativo attualmente rilasciato dall' INPS (in passato dal Ministero dell'Interno, già Direzione Generale dei Servizi Civili) a norma dell'art. 3 della legge 18/12/1973 n. 854, nel quale sia indicata la categoria "ciechi civili" e sia riportato uno dei seguenti numeri di codice o fascia: 06, 07, 10, 11, 15, 18, 19 possono essere ammessi al voto assistito esibendo al seggio tale libretto, senza bisogno di procurarsi ilcertificato medico di cui sopra.

 
 
 
Annotazione permanente diritto al voto assistito

In alternativa, al fine di evitare di doversi munire di volta in volta, in occasione di ogni consultazione elettorale, dell'apposito certificato medico, gli elettori fisicamente impediti possono preventivamente chiedere l'annotazione permanente del diritto al voto assistito sulla propria tessera elettorale.  
Gli interessati potranno presentarsi presso l'Ufficio Elettorale del Comune, muniti di

  • tessera elettorale    
  • certificato medico come sopra indicato, rilasciato dalla Medicina Legale dell'ASL o libretto nominativo sopra citato;
  • istanza redatta come da fac-simile allegato, corredata di fotocopia di valido documento di riconoscimento.

L'Ufficio Elettorale provvederà ad apporre apposito timbro sulla tessera elettorale. Tale annotazione consentirà l'ammissione al voto assistito senza ulteriori formalità, anche in occasione di successive consultazioni elettorali.

I cittadini interessati al rilascio dei certificati medici possono rivolgersi fin d'ora al Servizio Medicina Legale dell'ASL TO5 - Via San Giorgio 17/B - Chieri (TO)

 
 
 
 
Voto domiciliare

Gli elettori:

  • affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l'allontanamento dal'abitazione in cui dimorano;
  • affetti da gravissime infermità tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile, anche con l'ausilio dei servizi di trasporto pubblico gratuiti organizzati dal comune per facilitare il raggiungimento dei seggi;

possono esercitare il diritto di voto presso la propria dimora presentando entro il  12 febbraio 2018 (termine ordinatorio non perentorio) all'ufficio elettorale del Comune di Moncalieri :

  1. una dichiarazione, in carta libera che riporti  l'indirizzo completo della propria abitazione ed un recapito telefonico (in allegato fac-simile del modello di dichiarazione);
  2. certificato medico, rilasciato dalla Medicina Legale dell'ASL, in data non anteriore al 45° giorno antecedente la data delle elezioni, che "attesti la sussistenza, in capo all'elettore delle condizioni di infermità di cui al comma 1, dell'art. 1 della legge n. 46/2009", cioè tali che l'allontanamento dall'abitazione risulti impossibile, con prognosi di almeno 60 giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato medesimo, ovvero che attesti "l'esistenza di infermità fisica che comporta la dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedire all'elettore di recarsi al seggio
  3. copia della tessera elettorale. 
 

Il suddetto cerificato medico, qualora nella tessera elettorale non sia già inserita l'annotazione permanente del diritto al voto assistito (AVD), potrà eventualmente attestare anche la necessità di un accompagnatore per l'esercizio del voto .