1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Tutela dell'Ambiente

 
 
 

Informazioni

Il Servizio Tutela Ambiente, in un quadro di collaborazione e coordinamento con i Servizi di Igiene e Sanità Pubblica e del Servizio Veterinario dell'ASL-TO5 nonchè l'ARPA Piemonte e gli enti sovraordinati, si occupa delle funzioni di tutela della salute e dell'incolumità pubblica.
In questa sezione si riepilogano le attività e gli atti emanati non già ricompresi nelle pagine tematiche del sito relative ai singoli fattori di rischio ambientale (es. qualità dell'aria, rumore, etc.) alle quali si rimanda per specifica consultazione.

 
 
 

Disciplina sull'utilizzo dei prodotti fitosanitari sul territorio

Ordinanza n. 26 del 02/05/2000 "Cautele per l'utilizzo di prodotti fitosanitari in prossimità di insediamenti urbani"

 
 
 

Divieto di utilizzo pozzi ed acque sotterranee in Borgata Vittoria

Per verificare una situazione diffusa di inquinamento nelle acque sotterranee, emerso nel corso di un procedimento di bonifica nella zona industriale, attraverso verifiche documentali presso l'archivio comunale e da ricerche effettuate presso l'Archivio Aereofotogrammetrico del C.N.R., è stato accertato come, presso l'area di Borgo Vittoria, sono state esercite almeno n. 3 cave di cava di sabbia e/o ghiaia, presumibilmente tra gli anni cinquanta e settanta, successivamente colmate con materiale di natura ignota e potenzialmente contaminante.
Queste attività di cava e loro riempimento sono l'origine più probabile della contaminazione di solventi clorurati, noto agenti chimici di natura tossica, con prodotti di degradazione, rinvenuti nelle analisi chimiche della falda sotterranea.
Pertanto, l'Amministrazione attraverso Ordinanza n. 135/2009 ha disposto sull'intera area di Borgo Vittoria (meglio identificata in prima istanza come l'area ricompresa nella planimetria allegata) il divieto di realizzazione e/o utilizzazione di pozzi di emungimento di acque sotterranee, per uso finalizzato al consumo umano od alla produzione di beni destinati al consumo umano, uso irriguo, uso potabile e/o domestico per irrigazione di beni destinati al consumo (es. orti e frutteti).
I sopramenzionati divieti di utilizzo delle acque sotterranee si intendono permanere fino alla dimostrazione della loro idoneità al consumo umano.
Sono inoltre vietate inoltre ogni attività di scavo e/o perforazione del terreno in corrispondenza delle aree interessate dall'attività di cava e successivo riempimento, come da planimetria.

 
 
 

Divieto di utilizzo pozzi ed acque sotterranee presso area Ex-Firsat

Viste le risultanze delle analisi condotte da ARPA Piemonte, è stata emanata l'ordinanza n. 12 del 14/02/2022 che ordina "Il divieto di accesso al manufatto ed utilizzo delle acque provenienti dal pozzo sito al Fg. 1 Map. 2246 del Catasto del Comune di Moncalieri, posto in prossimità degli edifici industriali ex Firsat - ex Itra a Moncalieri (sito da bonificare n. 1437 dell'Anagrafe Regionale dei siti contaminati) da parte dei soggetti terzi non autorizzati"

 
 
 

Divieto di pesca e di utilizzo acque torrente Sangone

Viste le risultanze delle analisi condotte da ARPA Piemonte, è stata emanata l'ordinanza n. 62 del 03/08/2020 che ordina "Il divieto di pesca di tutte le specie ittiche presenti nel tratto del torrente Sangone nel territorio interessato dalla moria di pesci di cui alla D.D. 2881 della Città Metropolitana di Torino, ricadente nel comune di Moncalieri"

 
 
 

Azioni di prevenzione per pollini da Ambrosia artemisiifolia

 
 
 

Campagna di lotta integrata alle zanzare

Documentazione:

 

Comportamento da tenere nel periodo compreso tra il 31 marzo ed il 31 ottobre di ogni anno solare per evitare la diffusione di tale zanzara

 

Contatti per informazioni e segnalazioni:
IPLA - Istituto per le piante da legno e l'ambiente (Soggetto Attuatore della Campagna): https://zanzare.ipla.org/
NUMERO VERDE  800171198
Pagina Facebook: www.facebook.com/zanzare.ipla (riportante anche gli aggiornamenti in tempo reale dei trattamenti effettuati sul territorio comunale)

 
 
 

Provvedimenti di contrasto alla diffusione dei piccioni