1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Informazioni

 
 

Regolamento comunale

 
 
 
 

Anagrafe Regionale degli animali d'affezione

L'anagrafe degli animali d'affezione è il sistema informativo in cui sono registrati cani, gatti e furetti, presenti sul territorio della Regione Piemonte. L'anagrafe si fonda sull'identificazione degli animali d'affezione tramite microchip, che viene applicato da un Medico Veterinario per via sottocutanea. L'identificazione dei cani con il microchip è obbligatoria per i cuccioli entro i sessanta giorni dalla nascita e comunque prima della loro cessione. L'identificazione dei gatti è invece su base volontaria, ad esclusione dei gatti per cui viene richiesto il passaporto U.E. e dei gatti delle colonie che vengono sterilizzati. L'identificazione dei furetti è subase volontaria ma è obbligatoria ai fini del rilascio del passaporto U.E. per animali d'affezione. L'identificazione e l'iscrizione nell'anagrafe possono essere effettuati da:

  • Medici veterinari delle Aziende Sanitarie Locali
  • Medici veterinari liberi professionisti accreditati
 
 

Animali esotici

La detenzione di Animali Esotici è soggetta ad Autorizzazione, ai sensi della L.R. 6/2010 " Norme per la detenzione, l'allevamento, il commercio di animali esotici e istituzione del Garante per i diritti degli animali" e s.m.i..

La domanda va indirizzata al Sindaco del Comune - dove avviene la detenzione degli animali - per il tramite del Servizio veterinario dell'ASL, ovvero in prima istanza la domanda va inoltrata al Servizio veterinario dell'ASL di riferimento (per Moncalieri ASL TO5) che provvederà alla successiva trasmissione al Sindaco del Comune per il rilascio dell'autorizzazione.

PER OGNI INFORMAZIONE E PER IL FAC-SIMILE DI DOMANDA: https://www.aslto5.piemonte.it/it/attivita/animali-esotici

 
 
 

Cani

 
Registrazione all'anagrafe canina

Il proprietario di un cane è tenuto a identificare il proprio animale mediante microchip e a iscriverlo all'Anagrafe canina pressol'ASL di competenza. L'identificazione del cane deve avvenire entro due mesi di età ed è vietata la cessione dei cani senza microchip. Il proprietario del cane, inoltre, è tenuto a comunicare all'Anagrafe canina, entro 15 giorni, anche l'acquisizione di un cane nato ed identificato fuori Regione, la cessione definitiva o la morte del proprio animale.

Il proprietario di un cane, per l'inserimento del microchip, può rivolgersi a un medico veterinario libero professionista, dietro pagamento della prestazione professionale, oppure ai medici veterinari dell'Asl dietro pagamento della prestazione ai sensi del tariffario della Regione Piemonte. Il proprietario deve essere munito di un documento di identità valido edi codice fiscale.

Le pratiche amministrative (denuncia di morte dell'animale, cessioni, cambio di residenza), devono invece essere effettuate presso il Servizio veterinario pubblico. Qui vengono rilasciate certificazioni e documentazioni di competenza anche a persona diversa dal proprietario dell'animale, purché munito di delega scritta e di fotocopia del documento di identità del proprietario. Nei casi di inadempienza, sono previste sanzioni amministrative. Alcune di queste pratiche possono essere anche inoltrate on line sul sito dell'anagrafecanina regionale(http://www.arvetpiemonte.it/pubblico/ricerca), che contiene anche i recapiti dei servizi veterinari delle Asl.

La legge regionale 19 luglio 2004, n.18 prevede che il proprietario di un cane, anche per il tramite dell'eventuale detentore, sia tenuto a segnalare al Servizio Veterinario dell'ASL di registrazione dell'animale, entro 15 giorni, la morte del medesimo, inviando il modulo cartaceo Allegato7 - Denuncia di morte.
La pagina web di ArvetPiemonte http://www.arvetpiemonte.it/segnalazioni/decesso offre ai cittadini la possibilità di effettuare la segnalazione di decesso per i propri cani, gatti e furetti in tempo reale e in sostituzione dell'invio dell'allegato 7.

 
Adozioni

Perché adottare un animale: Adottare un animale rappresenta un gesto di grande civiltà oltre che una decisione impegnativa, significa non solo salvare un animale dalla solitudine assicurandosi la sua fedele compagnia, ma anche assumersene la piena responsabilità. L'adozione è molto semplice e non ha nessun costo, basta compilare un modulo con le proprie generalità e il consenso. Gli operatori presenti presso i canili forniscono tutte le indicazioni ed i consigli utili per indirizzare la scelta del nostro futuro amico. Adozioni in città:

Il Canile e gattile di Moncalieri "Albero di mais" - Sezione L.I.D.A. Moncalieri
Corso Savona 140 - Moncalier i - 10024 - Torino
Tel. 011/640.93.98
OrarioVisita: lun - mar -gio -ven -sab: 9,00 -12,30 e 14,30 - 18,00
mer- dom: 9,00 - 12,30
e-mail: amici.canilemoncalieri@gmail.com
sitoweb: www.alberodimais.it
Facebook: Rifugio L'Albero di Mais - Moncalieri

 
 

Gatti

 
Le colonie feline

Le colonie feline libere sul territorio, pubblico e privato, sono protette da leggi nazionali (L. 281/91), regionali (L.R. 34/93, DPGR4359/93), dall'art. (articolo) 727 del codice penale e sono tutelate dal Sindaco.
Le colonie non possono essere spostate e non deve essere ostacolata la loro cura e la loro alimentazione. L'insediamento di gruppi di gatti senza un effettivo proprietario presso edifici, parchi e giardini pubblici e privati, può causare problemi per il degrado, la contaminazione ed il disturbo arrecati. Negli spazi privati il problema deve essere risolto a cura e con risorse dei condomini o degli abitanti interessati. Se invece le colonie si trovano in spazi pubblici e causano inconvenienti, il Comune può provvedere a ricercare soluzioni come:

  1. l'affidamento della colonia alle cure di gruppi zoofili volontari;
  2. il controllo delle nascite, tenuto conto che si può intervenire solo se il gruppo è stabile e non vengono introdotti nuovi animali;
  3. in casi particolari, la cattura dei gatti che possono creare pregiudizio alla sicurezza e alla sanità all'interno di ospedali, scuole, asili o altre comunità.

Il Comune richiede l'intervento diretto del Servizio Veterinario dell'ASL per accertare la presenza e la gravità dei problemi sanitari o di benessere animale (L.R. 34/93, art. 12). In ogni caso, è responsabilità di ognuno non favorire la formazione di colonie; per favorire invece il loro benessere, è meglio affidare i gatti abbandonati ad una famiglia che voglia prendersene cura.

 
Adozioni

Perché adottare un animale: Adottare un animale rappresenta un gesto di grande civiltà oltre che una decisione impegnativa, significa non solo salvare un animale dalla solitudine assicurandosi la sua fedele compagnia, ma anche assumersene la piena responsabilità. L'adozione è molto semplice e non ha nessun costo, basta compilare un modulo con le proprie generalità e il consenso. Gli operatori presenti presso i canili forniscono tutte le indicazioni ed i consigli utili per indirizzare la scelta del nostro futuro amico.

Adozioni in città:
Il Canile e gattile di Moncalieri "Albero di mais" - Sezione L.I.D.A. Moncalieri
Corso Savona 140 -Moncalieri- 10024- Torino
Tel. 011/640.93.98
OrarioVisita: lun - mar -gio -ven -sab: 9,00 -12,30 e 14,30 - 18,00
mer- dom: 9,00 - 12,30
e-mail: amici.canilemoncalieri@gmail.com
sitoweb: www.alberodimais.it
Facebook: Rifugio L'Albero di Mais - Moncalieri